Trio Milonga: Oltre i Vetri

autoproduzione (2006)

Trio Milonga

a cura di Massimo Ponte
GENOVA, 30 Luglio 2007
Invia a: del.icio.us
Articolo letto 1892 volte

Sembrano aver riposato tutto il giorno, sdraiati al sole sulla spiaggia o sonnecchiato in qualche capanna col cappello calato sul viso. E alla sera, con l’alito fresco della brezza proveniente dal mare si svegliano, come per magia, ed incantano la notte con la loro dolcezza che è tutt’uno con la musica e la voce calda e la grazia delle liriche. Tutto assolutamente naturale, canzoni che incantano e trasportano queste nostre anime trafelate in un luogo dove la luna ci fermiamo ancora a guardarla con meraviglia ed i nostri sensi sono a portata di mano, pronti ad essere coccolati come le cose più importanti che abbiamo.

Il Trio Milonga, combo di Milano nato nel 1998, è una formazione che merita attenzione. Un primo loro lavoro era uscito nel 2002 e proponeva in maniera elegante 12 canzoni di musica latino-americana (Cuba, Brasile, Argentina, Trinidad) con l’aggiunta di Non Partir, classico italiano del 1938, arrangiata in versione latin-jazz e una rivisitazione milonguera del tema di Star Trek.

Il libretto accluso al cd contiene i testi delle canzoni e foto dei musicisti ma non dice nulla circa i componenti del trio, così mi sono informato scoprendo che i musicisti sono Marcella Inga (voce, basso e percussioni) che assieme a Camillo ha cantato per anni nel Coro Hispano Americano di Milano ed attualmente canta nell’ Ensemble InCanto Vocale; Camillo Sampaolo (voce e chitarra), che oltre alla sua esperienza nel Coro Hispano Americano ha collaborato con Gianna Nannini per la registrazione di un paio di brani; Renzo Ranzani (voce, chitarra, mandolino, cuatro, clarinetto, sax soprano e tenore) che negli anni '70 già suonava con Camillo nel gruppo Tecun-uman.

Questi personaggi sono oggi gli alfieri di una musica d’altri tempi, o meglio fuori dal tempo, che bene esprime un personale modo di vivere. Il loro progetto musicale è perfettamente fruibile a tutti e non solo agli appassionati dei ritmi latini della prima metà del ‘900; Marcella Inga e compagni mettono assieme una selezione di canzoni “leggere”, pennellate con pochi strumenti come tanti acquarelli. Oltre i vetri è stato prodotto nel 2006 e presenta dieci tracce originali composte dal Trio, tracce ammalianti nelle quali la morbidezza del suono caraibico da cartolina penetra la quotidianità grigia della nostra esistenza ( che qui a Genova avvertiamo di meno ma sicuramente è ben presente nella realtà di Milano), composta da uffici, semafori e tubi di scarico.

I testi sono garbati ed ammiccanti, forti della graziosa ironia che mescola sogno e realtà, l’ordinario con lo straordinario, descrivendo dove siamo e dove vorremmo essere. Oltre i vetri è un viaggio attraverso una decina di canzoni forse migliorabili dal punto di vista della produzione, ma i tre musicisti hanno fatto tutto da soli: registrazioni, missaggio, arrangiamenti e produzione ed il risultato è delizioso.

Nessun commento inserito | Inserisci un commento

latin pop, acustico


1 – Nel metrò
2 - Oltre i vetri
3 - Dove sei?
4 - Domenica sera d’inverno
5 - C’est la vie
6 - Naufraghi
7 - Tiramisù
8 - Strade
9 - Juana
10 – Grigio


Sito ufficiale
Myspace

Nessun commento inserito

Inserisci un commento