Atomic Workers: Third disaster

Nasoni Record, Black Widow (2009)

Atomic Workers

a cura di Marco Ardovino
GENOVA, 14 Settembre 2009
Invia a: del.icio.us
Articolo letto 2661 volte

Quasi per caso, no, toglieteci il quasi, per caso incontro in un negozio di dischi Michele Rossiello, bassista degli ex-That's all folks, gruppo storico della scena musicale italiana. Tra una battuta e l'altra vengo a conoscenza dell'ultima fatica di Michele: “Tieni una copia! Se vuoi fai la pure recensione.

Detto fatto.

Sono tornati i Black Sabbath!” queste le prime parole che si pensano ascoltando gli Atomic Workers. Una potentissima chitarra distorta lambisce l'ascoltatore e lo porta agli inizi degli anni '70 con la canzone Secret way to the walley, la psichedelica trascinante di questi cinque ragazzi sparsi in giro per il mondo continua anche nel loro secondo brano che da il titolo anche all'album, Third Disaster, un rock cupo sostenuto da un ottima linea basso che introduce gli assoli di chitarra di Bari Watt che si intromettono nella canzone come fulmini a ciel sereno. Fantastica la traccia Chaos on the breeze, che grazie all'uso dell' hammond ci riporta indietro di una decade, rispetto all'andamento del disco, fino alla multietnica Londra dei sobborghi rock'n'roll degli Who. Spaziando tra hard rock, psichedelica e il blues i nostri ci trasportano con il loro sound cupo e malinconico sino alla fine dell'album, che vorrebbe non finire mai con la lunghissima serie di assoli di Kap-e-tone che conclude questo spettacolare lp.

Third Disaster è un disco uscito dagli anni '70 direttamente nel 2009 per ricordarci che la fuori qualcuno in grado di fare ancora del rock come si deve esiste.

In conclusione il terzo disastro degli Atomic Workers è un grandioso lp che speriamo venga valorizzato al massimo dal pubblico, perché i ragazzi se lo meritano e dopo l'Mtv day bisogna rifarsi le orecchie con qualcosa di serio.

Nessun commento inserito | Inserisci un commento

psychedelic rock


1. Secret way to the valley
2. Third disaster
3. You
4. Chaos on the breeze
5. Lost pleasure
6. Here's where I belong
7. Home
8. Breakdown
9. Kap-e-tone



Myspace


Atomic Workers: Michele Rossiello

Nessun commento inserito

Inserisci un commento